Ultime notizie Serie A, le parole di De Laurentiis sul Napoli e Koulibaly. – Il Napoli si sta dimostrando l’unica squadra in Italia in grado di poter dare un minimo di fastidio alla Juventus. Nonostante i bianconeri abbiano praticamente sempre vinto, gli azzurri non mollano anche se distanti 8 punti. In casa azzurra tiene però banco anche il futuro, con il presidente Aurelio De Laurentiis che ne ha parlato ai microfoni de Il Corriere del Mezzogiorno.

De Laurentiis blinda Koulibaly, ma…                  

Intervistato come detto dal Corriere del Mezzogiorno, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha affrontato vari temi partendo dal mercato: “A gennaio non venderemo Koulibaly, ma arriverà il momento in cui non potremo rifiutare altre offerte indecenti. Abbiamo la forza di costruire in casa i top player. Investiamo sempre ma con criterio, in Italia siamo in due o tre club con i conti a posto, io l’unico a non avere debiti con le banche. Si lamentano che noi a Napoli non avremmo top player, impazzisco: e cos’era Cavani? Oggi tutti lo vogliono e noi lo avevamo. I top player ce li abbiamo in casa, siamo stati in grado di formarli e ce li teniamo. Hanno offerto 95 milioni di sterline per Koulibaly, se non è un top player lui…”             .

E ancora il numero uno dei partenopei ha dichiarato: “Sono arrivato qui dopo il fallimento. Mi dissero che bisognava ripartire da zero, ricostruire. Non ho comprato l’Inter e il Milan, potevo chiamare il club Partenope o Campania, per rispetto il primo anno l’ho chiamato Napoli Soccer. Il calcio non è solo sport, è industria. Altrimenti sarebbe assurdo pagare 200 milioni come ha fatto il Psg per un solo calciatore. Vorrei tanto dire al signor Salvini: se vieni a Napoli e la consideri testa di serie del Sud, forse capisci l’Italia. E non con il reddito di cittadinanza che serve solo ad accontentare il popolo.”

Credits Foto: account twitter ufficiale Koulibaly

Comparazione quote

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here