Ultime notizie Lazio, le parole del direttore sportivo  Tare – La Lazio ha iniziato tra alti e bassi la sua stagione. Tuttavia la classifica è molto buona, anche se a preoccupare sono le prestazioni di Milinkovic-Savic e Luis Alberto non all’altezza. A spiegare i motivi di questo rendimento non positivo ci ha pensato il direttore sportivo Igli Tare ai microfoni de La Repubblica. Per il dirigente albanese ci sono dei motivi ben precisi e si parte dal serbo:

“Per Milinkovic è soprattutto una questione di condizione fisica: è arrivato tardi per via dei Mondiali e così gli manca la preparazione atletica di base. Cosa fondamentale per uno “pesante” come lui. Non a caso, l’anno scorso ha iniziato a segnare con regolarità da fine ottobre (due reti il 19 ottobre 2017 al Nizza, una il 25 al Bologna, ndr). Poi può aver influito quel “parto o resto” durato tutta l’estate: alla fine è rimasto e ora deve solo entrare in forma”, le parole riportate da lalaziosiamonoi.it.

Tare analizza anche il calo di Luis Alberto                                 

Quello dello spagnolo, invece, non è un problema fisico: “Per lui è una questione di testa: ha bisogno di sentirsi intoccabile, ma in un club ambizioso come la Lazio non è possibile sbagliare tante gare di fila e restare titolare. Le gerarchie le decide il campo, vige la meritocrazia. E così, dopo due gare sbagliate, alla terza esci al 55′ e la quarta stai in panchina. Deve riconquistare il posto, da uomo, e tornare a fare la differenza. Lui è un giocatore da Real Madrid, la sua qualità l’ha già dimostrata: ora deve fare il salto di qualità. Per lui è l’anno della consacrazione. Ha bisogno di migliorare la condizione fisica e di lavorare sull’autostima”.

Si parla anche di Inzaghi e dei tifosi

Inzaghi è sempre più maturo come tecnico. E sa che nei momenti negativi può contare sulla fiducia del suo staff, della squadra, della società. Ho sentito parlare di esonero e di rapporto ai minimi termini con il gruppo: invenzioni”. Infine, Tare ha commentato il rapporto con i tifosi: “Ho apprezzato tanto l’incoraggiamento alla squadra prima della gara con la Fiorentina. La spinta dell’Olimpico è fondamentale: l’ideale sarebbe passare da 30mila a 40mila presenze di media. Mi emoziona il senso di appartenenza che esiste in Germania: l’Amburgo in Serie B ha 55mila spettatori fissi, il Kaiserlautern 45mila in Serie C…”.

Credits Foto: sportal.it

Bonus Russia 2018

Cogli l'attimo e approfitta delle migliori quote offerte dal miglior operatore del gaming a livello mondiale: William Hill Approfitta del 'Bonus Multipla' e della 'Promo Tifoso' (Termini e Condizioni sul sito ufficiale William Hill). Oppure prendi il BONUS gratuito di 5 Euro offerto da SNAI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here