Ultime notizie Serie A, Mazzarri nel pre Torino-Frosinone – L’ottava giornata di Serie A si apre venerdì 5 ottobre alle ore 20:30 con l’anticipo Torino-Frosinone. Un match importante per entrambe le compagini, col Torino che potrebbe dare continuità al successo di Verona di domenica scorsa. Dal canto suo il Frosinone è ancora fermo a quota uno e trovare un risultato positivo prima della sosta sarebbe fondamentale. Nella conferenza stampa della vigilia, il tecnico dei granata Walter Mazzarri ha commentato:

“Il Frosinone giocherà la partita della vita. Longo sta facendo comunque un buon lavoro. Ho visto l’ultima gara col Genoa, non meritavano di perdere, il portiere avversario ha fatto parate miracolose. A noi toccherà pensare alla nostra partita e a fare meglio. Abbiamo sbagliato i primi tempi, come contro Inter, Napoli e Chievo. I nostri giovani devono imparare che sono in club che vuole diventare importante e di conseguenza tutti e undici devono entrare in campo in un certo modo e mantenere quell’atteggiamento dal primo minuto. Vorrei che domani iniziassimo come abbiamo concluso a Verona nell’ultima mezz’ora. Se noi siamo quelli lì, il Frosinone farà fatica”.

Mazzarri ancora indeciso sulla formazione

Il tecnico di San Vincenzo si porta dietro anche qualche dubbio di formazione: “Iago Falque titolare? Sapete tutti la stima che ho per lui. Sta rientrando e non vogliamo perderlo. Tra oggi e domani faremo le valutazioni su chi giocherà dall’inizio. Come sapete io ho chiesto l’introduzione del quarto cambio. A Verona, Falque e Zaza sono state sostituzioni tecniche, quella di Berenguer è stata forzata. Le partite si giocano in 14 e 14 sono titolarissimi. E’ la mentalità che voglio inculcare ai miei.

Zaza a Verona ha fatto mezz’ora alla grande. Se lo metto dal primo minuto, può darsi che faccia sessanta minuti alla grande. Però a me servono novanta minuti di qualità da parte di tutti per ottenere la vittoria. Quindi io valuto tutti sapendo che al 60esimo vorrei avere cambi in grado di fare quel che hanno fatto Falque e Zaza a Verona. Devo parlare ancora con qualcuno dei ragazzi e poi deciderò la formazione”.

Credits Foto: gazzetta.it

Comparazione quote

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here