Posticipi Serie A, Roma-Juventus e Sampdoria-Napoli. Le dichiarazioni di Sarri – Festa doveva essere e festa è stata. La Juventus pareggia per 0-0 contro la Roma e arriva al suo settimo titolo consecutivo. Un vero e proprio record per la squadra bianconera, al termine di una stagione davvero incredibile. Sorride anche la Roma, ormai in Champions League. Nell’altra sfida serale il Napoli ha superato 2-0 la Sampdoria, arrivando a quota 88 e facendo segnare il record di punti nella propria storia. Brutto episodio nella ripresa al Ferraris, col direttore di gara Gavillucci costretto a sospendere il match per via dei cori molto offensivi, e a volume altissimo, contro il Napoli, passibili di discriminazione territoriale da parte della gradinata doriana. Per riportare tutto alla normalità è sceso in campo anche Massimo Ferrero, presidente blucerchiato, riuscendo in qualche modo a placare gli animi.

A fine match le parole di Maurizio Sarri

Maurizio Sarri ha parlato così ai microfoni di Premium Sport dopo la vittoria di Genova: Non so se abbia vinto la squadra più forte, la più potente sicuramente sotto tutti i punti di vista. Se meritasse lo scudetto non lo so, ho visto poche partite della Juventus quest’anno per poterla giudicare. Per lo scudetto bisognava andare a letto prima il sabato sera a Firenze. La squadra ha subito il contraccolpo per il risultato e per il modo in cui era maturato quel risultato (Inter-Juve, ndr). Il grande rammarico di questa stagione è che abbiamo perso un campionato in albergo e non sul campo.”

Inevitabile poi una domanda su cosa accadrà nel futuro: “Futuro? È una tifoseria che io amo profondamente ed una città che amo profondamente e questo non cambierà maiIncontro con il presidente? Giovedì c’è una cena sociale, quindi a meno che il presidente non venga o io non ci vada ci incontriamo per forza.”

    Credits Foto: gazzetta.it              

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here