Milan, dichiarazioni di Gennaro Gattuso pre finale Coppa Italia – Juventus e Milan si giocano il secondo trofeo italiano per importanza. Una finale di Coppa Italia molto importante e che si preannuncia altrettanto equilibrata. L’appuntamento è fissato per le ore 21:00 di mercoledì sera, allo stadio Olimpico di Roma. Una sfida che per il Milan, se vinta, riporterebbe la Coppa Italia ai rossoneri dopo ben 15 anni, ultimo successo nel 2003, dando la qualificazione diretta alla prossima edizione dell’Europa League.

Gattuso in conferenza stampa

Gennaro Gattuso ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della finale di Coppa Italia di mercoledì sera, all’Olimpico, contro la Juventus. Ecco uno stralcio delle parole del tecnico rossonero: “Per noi vale come la coppa del Mondo. Quando si entra sul rettangolo di gioco si deve dare il massimo. Se l’avversario è più forte e merita di vincere, allora gli si devono fare i complimenti. Non dobbiamo avere rimpianti. Abbiamo fatto tutto quello che c’era bisogno di fare. Quando parlo alla mia squadra, parlo in questi termini. E’ la partita più importante delle mie 150-160 panchine. Qualche delusione è arrivata, qualche soddisfazione anche. Speriamo che arrivi una grandissima soddisfazione. Se non dovesse arrivare, bisognerà metterci ancora più lavoro”, le sue parole riprese da milannews.it.

LEGGI LE PROBABILI FORMAZIONI DI JUVENTUS-MILAN

Sulla partita: “Penso a noi. Dobbiamo fare due tipi di partita. Concedere poco e nulla alla Juve, perché a livello di singoli ha una qualità incredibile e hanno vinto partite con quella qualità. Poi dobbiamo fare il nostro gioco, non dobbiamo avere paura. Non dobbiamo avere il braccino e avere grande coraggio. La Juve è una grandissima squadra, ma anche loro hanno qualche difettuccio. Spero sia una partita bella e speriamo di non commettere gli errori che abbiamo fatto negli ultimi 15 minuti di Torino”.

Sul valore di una vittoria: “Fossimo stati alla fine del campionato, sarei stato meno preoccupato. Atalanta e Fiorentina sono due battaglie. Arrivarci con la coppa in bacheca sarebbe importantissimo. Arrivarci dopo una sconfitta, vorrebbe dire raccogliere i cocci”.

Credits Foto: liberoquotidiano.it

Comparazione quote

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here