Ultime notizie Europa League, Gattuso prima di Milan-Betis – Sono giorni e ore tormentate in casa Milan. Soprattutto per Gennaro Gattuso, travolto dalle critiche per la gestione del derby contro l’Inter. Sotto accusa l’impostazione tattica della partita, ma anche in cambi in corso che non hanno convinto. Le voci di un possibile esonero e di contatti con Roberto Donadoni, le frizioni con Leonardo. Tutti temi che lo stesso Gattuso ha trattato durante la conferenza stampa pre Betis, match di giovedì sera in Europa League. Le sue parole sono partite dal derby.

“La gara non è stata preparata per pareggiare, ma per affrontare l’Inter in un certo modo. Siamo venuti a mancare nel palleggio, potevamo farlo meglio. Non è assolutamente vero che l’abbiamo preparata per pareggiare. Brucia perdere una gara così, ma non è tutto da buttare. Donnarumma colpevole? Non sono d’accordo con chi vuole metterlo in panchina. E’ in crescita ed è più affidabile dell’anno scorso, le scelte le faccio io ma non vado dietro i tifosi, vedo un ragazzo tranquillo. Ha avuto un lutto familiare l’altro ieri, è venuta a mancare la nonna, ma deve lavorare con personalità e non pensare a nulla. Gli errori ci possono stare nel calcio”.

Gattuso, le voci su Donadoni e il confronto con Leonardo

Gattuso sulle voci di Donadoni: “So che quando non arrivano i risultati sono in discussione. La pressione l’ho subita anche nelle altre piazze in cui ho allenato. Ho rapporti sia con Leo e Maldini, come tutte le buone famiglie, c’è sempre un confronto. Tante volte ci sono alti e bassi ma c’è un confronto onesto, ci diciamo le cose in faccia. Quello che è successo tra Leo e me è successo tanti anni fa, ora c’è rispetto e ci diciamo le cose in faccia.

Formazione col Betis? Se domani giocano titolari non è perché stanno dietro alla critiche. Se domani scendono in campo chi ha giocato meno non è perché ascolto le critiche, ma perché l’ho scelto io. Castillejo e Laxalt hanno giocato spezzoni, Bakayoko in Europa ha giocato, pure Reina in Europa ha sempre giocato. Sono contento che sono qui, a livello tattico hanno avuto difficoltà e ci vuole tempo. Ma sono contento e orgoglioso di averli con me”.

Credits Foto: calciomercato.com

Comparazione quote

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here