Ultime notizie Atalanta – Si sapeva che non sarebbe stato facile e così è stato. L’Atalanta non riesce ad avere la meglio del Copenaghen, nell’andata dei playoff di Europa League, rimandando il discorso qualificazione alla sfida di ritorno. Del resto lo stesso tecnico degli orobici, Gian Piero Gasperini, aveva affermato alla vigilia come l’accesso ai gironi sarebbe stato deciso dalla sfida in terra scandinava.

Al Mapei Stadium di Reggio Emilia è finita a reti inviolate, per uno 0-0 che lascia intatte le percentuali qualificazioni per entrambe le squadre. Ovviamente l’Atalanta potrà giocare anche sul pareggio con gol, visto che un semplice pari per 1-1 basterebbe per qualificarsi in virtù della rete in trasferta. Per quanto visto in campo l’Atalanta avrebbe di sicuro meritato di vincere. Il portiere ospite Joronen è stato il migliore in campo, mentre quello di casa Gollini non è mai stato impegnato. Tuttavia il gol vittoria non è arrivato, nonostante Gasperini abbia anche fatto entrare in campo Zapata per Pasalic al 46’, facendo giocare il colombiano nel tridente con Gomez e Barrow. Ma non c’è stato verso. Tra una settimana il match di ritorno al Parken di Copenaghen.

Le parole di Gasperini nel post match

Alla fine del match, sono arrivate ai microfoni di Sky Sport le parole di Gian Piero Gasperini. Ecco il commento alla partita del tecnico orobico: “Non è un bel risultato, ma nemmeno così brutto. Nei 180 minuti contano i gol, in trasferta, dobbiamo andare là e fare quanto di buono abbiamo fatto questa sera. L’ambiente e il fattore campo incide, ma le squadre non saranno diverse. Possiamo giocarci le nostre chance”.

Il tour de force per l’Atalanta adesso prosegue con la sfida di lunedì alla Roma e poi giovedì a Copenaghen: “La partita di lunedì è un po’ troppo ravvicinata, giovedì prossimo arriveremo con un fattore campo avverso, ma con la possibilità di ripetere la nostra gara”.

 

Credits Foto: goal.com

Comparazione quote

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here