Crollo Lazio a Salisburgo, Parolo duro – Nel ritorno dei quarti di finale di Europa League, la Lazio di Inzaghi esce sconfitta 4-1 contro il Salisburgo, rendendo inutile il successo per 4-2 dell’Olimpico ottenuto settimana scorsa. Secondo tempo da incubo per i biancocelesti, che non ha saputo sfruttare l’iniziale vantaggio di Immobile al 55’. Sotto i colpi di Dabbur, Haidara, Hwang e Lainer, Inzaghi e i suoi giocatori vengono eliminati dalla competizione. Il Salisburgo compie l’impresa e si qualifica alle semifinali.

A fine match sono arrivate le dure parole di Parolo

Il centrocampista della Lazio Andrea Parolo ha commentato la sconfitta subita a Salisburgo ai microfoni di Sky Sport: “Sul 2-1 ci siamo abbassati troppo, poi è arrivato un altro tiro deviato sul 3-1. Loro hanno preso fiducia, noi abbiamo perso le distanze. Complimenti a loro ma anche noi abbiamo le nostre colpe perchè fino al 60′ non avevano mai fatto un tiro in porta. Siamo stati dei polli a prendere subito il pareggio e loro hanno preso fiducia”. Ecco poi il duro affondo: “Lasciano amarezza e il fatto che non siamo una squadra che può ambire a certi traguardi in Europa perché una partita non la perdi così. Abbiamo peccato di sufficienza una volta fatto l’1-0 pensando che la partita fosse in pugno. Dobbiamo fare mea culpa, resettare tutto perché domenica abbiamo una partita importante”.

Anche Simone Inzaghi ha parlato a fine match: “Una volta andati in vantaggio abbiamo preso l’1-1 subito e poi c’è stato quel blackout che non ci voleva. Domenica abbiamo subito una grande chance che è il derby, ora dovremo cercare di recuperare energie. Dopo una serata così è normale che ci sia un po’ di amarezza. La differenza che loro hanno fatto cinque tiri e quattro gol e noi gli stessi. Ci servirà da lezione per crescere. Parolo ha detto che la Lazio è poco matura: “Se è andata così sono d’accordo con Marco. Nel calcio ci stanno queste serate, ci servirò da lezione. E’ stata una cavalcata emozionante, spiace non aver regalato una semifinale che era lì ad un passo. In Europa nessuno ti regala niente, complimenti al Salisburgo”.

Credits Foto: quotidiano.net

Comparazione quote

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here