Mondiali 2018, i convocati dell’Argentina – Jorge Sampaoli, commissario tecnico dell’Argentina, ha diramato la lista definitiva con i nomi dei 23 calciatori che parteciperanno al Mondiale di Russia 2018. E nonostante 29 gol realizzati in 34 presenze con la maglia dell’Inter, non ci sarà Mauro Icardi. Assieme a lui resterà a guardare anche l’esterno offensivo della Roma, Diego Perotti. Presenti invece Gonzalo Higuain e Paulo Dybala, insieme a Fazio, Ansaldi e Biglia che fanno parte di quei giocatori militanti in Serie A. Fuori, invece, anche Pezzella della Fiorentina. Da evidenziare anche l’assenza di Lautaro Martinez, nuovo acquisto dell’Inter. Questo l’elenco completo:

Portieri: Sergio Romero (Manchester United), Wilfredo Caballero (Chelsea), Franco Armani (River Plate)

Difensori: Gabriel Mercado (Siviglia), Cristian Ansaldi (Torino), Nicolas Otamendi (Manchester City), Federico Fazio (Roma), Marcos Rojo (Manchester United), Nicolas Tagliafico (Ajax), Marcos Acuna (Sporting Lisbona).

Centrocampisti: Javier Mascherano (Hebei China Fortune), Eduardo Salvio (Benfica), Lucas Biglia (Lazio), Giovani Lo Celso (PSG), Ever Banega (Siviglia), Manuel Lanzini (West Ham), Maximiliano Meza (Independiente), Angel Di Maria (PSG), Cristian Pavon (Boca Juniors)

Attaccanti: Paulo Dybala (Juventus), Lionel Messi (Barcellona), Sergio Aguero (Manchester City), Gonzalo Higuain (Juventus).

Le parole di Sampaoli che motivano le scelte

In conferenza stampa, il tecnico Jorge Sampaoli ha spiegato i motivi delle sue scelte: “Siamo arrivati a questi nomi dopo un sacco di analisi in ogni posizione. Questi sono i giocatori che più si avvicinano alla nostra idea di calcio. Ansaldi? Ho scelto lui perché può giocare su entrambe le fasce. Ho cercato di essere il più equo possibile in relazione al gioco che volevo. Quello che stiamo cercando in questo periodo è quello di creare una cultura del gioco. Dovremo essere ben preparati perché la mia idea è quella di avere una Argentina che giochi a calcio e sia in grado di sfruttare le caratteristiche dei giocatori convocati. Saranno fondamentali i giocatori esperti con i più giovani. Aguero lavora bene da una settimana, Mercado non ha intenzione di non venire: vedremo come sta Biglia. Ho parlato con Messi, è entusiasta e vive un grande momento. I giocatori convocati sono anche in base al tipo di torneo che dobbiamo affrontare. Siamo obbligati a trascinare un paese intero. L’Argentina, secondo me, è la favorita”.

Credits Foto: marca.com

Comparazione quote

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here