Ultime notizie Formula 1, le parole di Vettel dopo il Gp del Giappone – Un altro weekend da dimenticare in fretta per la Ferrari. Il Gp del Giappone ha visto andare in scena la nona vittoria stagionale di Lewis Hamilton, col britannico ormai lanciato verso la conferma del titolo iridato conquistato nel 2017. Per Sebastian Vettel, che partita ottavo, è arrivato un deludente sesto posto finale. Eppure la partenza era stata incoraggiante, col tedesco subito quarto alle spalle di Verstappen. Ma poi il contatto con l’olandese lo ha riportato in fondo al gruppo, senza possibilità di potersi riavvicinare alle posizioni di vertice. Il tedesco è scivolato adesso a 67 punti da Lewis Hamilton e nel prossimo Gran Premio degli Stati Uniti, in programma domenica 21 ottobre, potrebbe già arrivare la matematica in favore dell’inglese.

L’amarezza di Vettel nel post Gp di Suzuka        

Nel post gara, un Vettel decisamente e visibilmente deluso ha analizzato la sua prestazione: “Ci ho provato. Ho spinto al massimo fin da subito. Ho notato subito che c’era un gap. Ci ho provato con Verstappen, ma non mi ha lasciato spazio. Non abbiamo potuto fare la curva insieme. L’incidente è stato un vero disastro. La nostra macchina ha avuto qualche problema dopo il contatto con Max ma è stata comunque forte. In gara siamo più vicini alla Mercedes, è vero, ma credo che loro non spingano mai al massimo“.

L’atmosfera nel team? Con risultati simili non è facile essere ottimisti. Lavoriamo forte per tutto l’anno e quando non arrivano i risultati è difficile per tutti. A volte non so che dire. A volte la vita è brutta per noi in pista, ma adesso andremo ad Austin, spingeremo come matti e poi vediamo. Possiamo ancora ottenere informazioni importanti per quest’anno e per il prossimo”.

Credits Foto: sport.sky.it.it

Comparazione quote

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here