Torino, Mazzarri e l’attacco del futuro Il Torino è reduce da quattro sconfitte consecutive che hanno innescato polemiche a non finire nell’ambiente granata. Un periodo davvero “nero” che ha cancellato di fatto il buon impatto avuto da Walter Mazzarri nelle prime settimane d’insediamento sulla panchina del Toro. Il tecnico livornese, nel post match contro la Fiorentina di domenica scorsa, ha chiarito come da adesso in poi tutti dovranno rimettersi in gioco per riconquistare la fiducia e guadagnarsi un posto nel Torino versione 2018-2019. Ma al di là delle parole, uno dei reparti che verrà totalmente o quasi rivoluzionato è quello di attacco.

Si partirà dalle cessioni di Niang e Ljajic

La “rivoluzione” offensiva non potrà che cominciare da alcune cessioni e, in questo senso, i nomi in lista di sbarco sono quelli di M’Baye Niang e Adem Ljajic. Il francese che, a fine stagione, sarà riscattato per 15 milioni di euro dal Milan, sarà comunque ceduto. Il rapporto coi tifosi, come riferito da Tuttosport, è ormai irrecuperabile dopo il gestaccio che l’esterno transalpino ha “riservato” loro nel match contro la Fiorentina. Per il serbo invece, il rapporto teso è quello con Mazzarri che ha impiegato pochissimo il numero 10 dal suo arrivo in panchina. Le richieste non mancano e in estate le strade potrebbero davvero dividersi. Non soffermandoci su Andrea Belotti, il cui futuro è ancora tutto da decifrare, chi rimarrà sicuramente è lo spagnolo Iago Falque, il miglior giocatore per rendimento e continuità della rosa granata.

Arrivato Damascan, si puntano Nestorovski e Ocampos

Tra gli obiettivi in entrata nel reparto avanzato, potrebbe essere la volta buona per portare a Torino il macedone Nestorovski. Il centravanti del Palermo potrebbe lasciare la Sicilia a fine stagione, lasciando i rosanero. E qin quest’ottica il Torino sarebbe in prima fila per aggiudicarsene le prestazioni, dopo aver fatto più di un tentativo anche a gennaio. Altro nome importante monitorato dal ds Petrachi è quello di Lucas Ocampos del Marsiglia, con l’argentino che non ha mai nascosto il desiderio di tornare in Italia dopo avervi giocato già con le maglia di Genoa e Milan. Infine un arrivo è già stato perfezionato a gennaio, ed è quello che risponde al nome di Vitalie Damascan, promessa del calcio moldavo classe 1999 e punta dello Sheriff Tiraspol.

Credits Foto: LaPresse/Fabio Ferrari

Bonus Russia 2018

Cogli l'attimo e approfitta delle migliori quote offerte dal miglior operatore del gaming a livello mondiale: William Hill Approfitta del 'Bonus Multipla' e della 'Promo Tifoso' (Termini e Condizioni sul sito ufficiale William Hill). Oppure prendi il BONUS gratuito di 5 Euro offerto da SNAI

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here