Inter, dopo il derby il rinnovo di Icardi L’Inter di Luciano Spalletti è concentrata sulla corsa Champions League, ma anche l’argomento rinnovo Mauro Icardi tiene banco in casa nerazzurra. E, a questo proposito, arriva importanti aggiornamenti. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de Il Corriere dello Sport, l’Inter vuole rinnovare al più presto il contratto del suo numero 9. Questo per non correre rischi in ottica mercato, con sicure offerte che arriveranno da mezza Europa per l’argentino. Infatti, nonostante un contratto in scadenza nel 2021, la clausola rescissoria da 110 milioni di euro non può garantire certezze assolute di permanenza. Le trattative vere e proprie dovrebbero partire dopo il derby contro il Milan del 4 aprile, entrando dunque nel vivo della contrattazione.

Dunque l’Inter mira a ritoccare verso l’alto l’ingaggio di Icardi: l’agente dell’argentino, Wanda Nara, chiede almeno 8 milioni l’anno, l’Inter risponderebbe con 6,5. Un ingaggio molto alto per giustificare un aumento sostanzioso anche della clausola rescissoria. Tra i club maggiormente interessati al capitano dell’Inter ci sarebbero il Manchester United, dove avrebbe in José Mourinho un grande estimatore, ma anche Paris Saint-Germain e Real Madrid.

Rinnovo Icardi e clausola da 220 milioni di euro?

A quanto potrebbe ammontare l’importo della clausola rescissoria? Come detto Suning non vorrebbe incorrere in “spiacevoli sorprese”, col pagamento dei 110 milioni di euro senza avere la possibilità di trattare con l’eventuale club acquirente. Così, secondo quanto svelato da Rai Sport, la volontà della proprietà cinese dei nerazzurri è quella di prolungare l’accordo con l’attaccante argentino alzando la clausola addirittura fino a 220 milioni di euro. Importo simile a quella che poi il PSG, nell’estate scorsa, ha pagato al Barcellona per acquistare il brasiliano Neymar. Ma a queste cifre una eventuale cessione di Icardi verrebbe “ammortizzata” molto diversamente, rispetto a quella che si potrebbe verificare allo stato attuale delle cose.

Credits Foto: Marco Luzzani – Inter/Inter Getty Images

Comparazione quote

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here