Ultime notizie Sampdoria, parla Carlo Osti – Una partita amichevole per stringersi ancora una volta alla città di Genova. In campo all’Alberto Picco ci sono Spezia e Sampdoria, per una partita da giocare in nome del ricordo e della beneficienza. Si gioca infatti in memoria di due tifosi dello Spezia prematuramente scomparsi e per “donare” l’incasso ai famigliari delle vittime della tragedia del Ponte Morandi.

Carlo Osti, direttore sportivo della Sampdoria, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport a margine dell’amichevole con lo Spezia in programma questo pomeriggio: “Siamo qui per ricordare due grandi tifosi dello Spezia scomparsi otto anni fa e l’incasso sarà devoluto alle vittime della tragedia del Ponte Morandi”.

Le parole di Osti sugli obiettivi della Sampdoria

Il ds blucerchiato ha poi parlato della nuova stagione: “La nuova Sampdoria? Dopo la gara di Udine era importante capire come avremmo affrontato una big come il Napoli. Abbiamo fatto la partita perfetta, tutto è andato bene, ma sappiamo che il campionato è ancora molto lungo. Dobbiamo capire come migliorare rispetto al passato, soprattutto fuori casa. La gara di Frosinone in questo senso sarà importante anche se rimane comunque un singolo match. La squadra è stata rinnovata, con alcuni elementi che dovranno essere aspettati”.

Il rinnovo di Praet e quello di Quagliarella

Infine una battuta anche alle situazioni contrattuali di Praet e Quagliarella: “Il rientro di Praet e le chance di rinnovo? Dennis ha un contratto con noi fino al 2020, è un giocatore importante per noi e faremo sicuramente di tutto per prolungarlo. Ci sarà tempo per confrontarci. Quagliarella? Fabio è un grande campione e questi sono giocatori senza tempo. Sono immortali. Siamo felici di averlo riportato alla Samp e mi auguro che possa rimanere con noi il più a lungo possibile”.

Credits Foto: bolognatoday.it

 

Comparazione quote

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here