Ultime notizie calciomercato Milan – Il giorno del ritorno ufficiale al Milan di Leonardo è arrivato ieri sera col comunicato del club rossonero. L’ex centrocampista rossonero svolgerà il ruolo di responsabile e direttore generale dell’area tecnica. Quest’oggi è andata in scena la conferenza stampa del neo dirigente brasiliano. Tanti i temi toccati, con Leonardo che ha subito raccontato le proprie sensazioni:

“Ho accettato la proposta perché sopra di me ho visto interesse nel mondo del calcio, una struttura di persone giovani che hanno voglia di fare. Sono felice di come mi hanno scelto, hanno fatto uno studio di mercato, anche questo è stato un motivo importante per me. C’è stato un percorso e abbiamo deciso di incominciare insieme. Ci sono tante cose da capire, è un inizio, abbiamo bisogno di tempo ma tornando qui ho già ritrovato una trentina di persone. Già averli rivisti ne è valsa la pena”.

Le parole di Leonardo su Bonucci

Sugli incontri con la Juventus e la possibile cessione di Bonucci: “Ho incontrato delle persone, non solo la Juventus. Siamo arrivati durante il mercato ed in ritardo, era quasi un obbligo incontrare persone. Siamo legati al FFP, all’accordo preso di essere legato a quei parametri. Non sarà un mercato folle, sarà moderato ed intelligente. Anche per questi parametri. Il desiderio parte da Leonardo Bonucci, se ci sarà la possibilità lo realizzeremo, non c’è l’obbligo di farlo. Parte da un’idea sua, molto sensata e tranquilla. Da lì sono partiti i discorsi. In grande sintonia si cercherà di vedere cosa succederà. Non è detto che vada”, le sue parole riportate da milannews.it.

Leonardo parla del mercato in entrata e in uscita

Sulle possibili formule per prendere giocatori come Higuain e Morata: “Ogni situazione ha una formula diversa. Siamo legati al FFP, non penso sarà possibile fare il grande colpo. Ingaggi e cartellini sono quasi il doppio di qualche anno fa e questo non ci aiuta. Gli attaccanti in uscita? C’erano tante trattative in corso. Non è stato un problema riprendere. Per Kalinic ci sono altre opportunità, non solo l’Atletico. Si sta parlando, ma ancora non si è vicini all’accordo. Su André Silva è un discorso diverso, bisogna vedere cosa vuole lui e cosa possiamo dare noi, è giovane, bisogna studiare la cosa migliore per tutti”.

Leonardo conferma Gattuso: “Il mio punto di vista è condiviso dalla società, Gattuso è stato il primo ad essere confermato, questo non si è mai discusso. E’ normale che se allenatori importanti sono liberi succedono queste cose, ma nessuno ha parlato con Conte. Gattuso è cresciuto come allenatore, è un uomo di Milan e così partiremo”.

Gattuso aveva “chiesto” sul mercato mezz’ala, esterno e attaccante: “Il piano di Gattuso combaciava col mio. Torniamo sempre alle possibilità. Siamo in un puzzle, il mercato scatena una cosa e un’altra. Dobbiamo farla partire, vediamo come si incastrerà”.

Credits Foto: goal.com

Comparazione quote

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here