Ultime notizie calciomercato Roma – Un inizio di campagna acquisti scoppiettante con tantissimi arrivi, tra cui i più importanti quelli di Cristante, Pastore e Kluivert jr. Poi però anche due cessioni molto “pesanti” in casa Roma, come quelle di Radja Nainggolan all’Inter e di Alisson Becker al Liverpool. Fra i tifosi c’è attesa per capire come i 75 milioni di euro, in arrivo dai Reds per il portiere brasiliano, verranno reinvestiti.

E nel giorno della presentazione ufficiale proprio di Kluivert, acquistato per circa 20 milioni di euro dall’Ajax, è intervenuto in conferenza stampa il direttore sportivo giallorosso Monchi. Subito parole di elogio per l’olandese: “E’ un acquisto importante per questa società. Stiamo prendendo un giocatore forte, per il presente, e fortissimo per il futuro. Lo conoscete tutti: ha qualità immense, sono convinto che diventerà un giocatore importante per il futuro. Non è stato facile: è stata una trattativa complicata. Uno così, un ’99 con questa prospettiva futura, è uno ambito da tutti. Però quando c’è la volontà del ragazzo di venire qui, è tutto più facile.”

Le parole di Monchi sul mercato della Roma

Ovviamente poi il discorso si è spostato sul mercato futuro della Roma in quest’ultimo mese di contrattazioni rimasto a disposizione. E si parte dall’ormai imminente cessione di Alisson: “Alisson al Liverpool? Non abbiamo chiuso niente, il deal si chiude quando tutto è pronto. Il ragazzo è a Liverpool, è vero. E’ vero che siamo in una trattativa molto avanzata ma ancora non è chiusa. Se tutto andrà normalmente, penso che si chiuderà presto. Per la società non è buono soltanto il lato sportivo ma anche il lato economico. E’ arrivata un’offerta fuori mercato, molto molto importante. Abbiamo valutato i pro e i contro e abbiamo fatto una scelta di parlare con il Liverpool per trovare l’accordo.

E’ mancanza di ambizione? No. La Roma continua allo stesso livello se non di più. Abbiamo venduto Nainggolan e Alisson, prendendo dieci giocatori, più di tutti e prima di tutti. Lavoriamo per trovare giocatori per diventare una squadra importante ma cosa è l’ambizione? Per me è fare le cose con la testa. Senza quella, diventa complicato. Io non voglio fare cose che mettano in difficoltà il club. Purtroppo c’è l’esempio recente di un grande club del paese che è fallito. C’è una squadra fortissima che non può giocare in Europa. C’è chi non può fare la rosa per decisione della Uefa. Io sono qui per fare una squadra più forte possibile per tanti anni e sono convinto al 100%, non al 99%, che ci riuscirò. Prima di arrivare al decimo piano, servono tutti gli altri però. Dico solo una cosa: lo scorso anno dicevamo le stesse cose per Salah, Rudiger, Paredes.”

Olsen tra gli obiettivi per il post Alisson

Infine Monchi su Olsen, possibile nuovo portiere giallorosso: “Ho fatto finta di non sentire la domanda… Robert Olsen è una possibilità ma non l’unica. Lavoriamo con tranquillità, senza fretta. Abbiamo Mirante, Fusato, abbiamo i ragazzi della Primavera. E’ meglio essere certi e convinti, trovando le condizioni economiche migliori per il club senza fare qualcosa sotto pressione per l’uscita di Alisson. Per me la pressione più forte da sopportare è la mia: non c’è nessuno che mi metta più pressione del sottoscritto”.

 Credits Foto: AS Roma – Lazio Andrea Staccioli / Insidefoto

Comparazione quote

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here