Ultime notizie calciomercato Sampdoria – Tempo di presentazione ufficiale in casa Sampdoria. Oggi è infatti il giorno di Walter Sabatini, nominato settimana scorsa come nuovo Responsabile dell’Area Tecnica della Sampdoria. L’ex Roma e Inter ha preso il posto di Daniele Pradé passato invece con lo stesso ruolo all’Udinese. Il neo dirigente blucerchiato è stato presentato alla stampa, presso Casa Samp in quel di Bogliasco, nel centro sportivo doriano.

Le prime parole sono di Massimo Ferrero

Il presidente Massimo Ferrero è stato il primo a prendere la parola: “Oggi sono qui con grande orgoglio: è un grande direttore sportivo Walter Sabatini e io ho la fortuna di poterlo regalare alla Sampdoria. Per noi, per me, per Antonio Romei e Carlo Osti, ma per tutta la città è un’onore averlo. Finalmente un giorno mi ha detto di sì, mi ha detto che ama la città, i colori. Sarà per noi un valore aggiunto”, le parole riprese da sampnews24.com.

Ecco poi le prime parole da dirigente della Sampdoria di Sabatini: “È stato bello poter scegliere di venire alla Sampdoria: mi dà due opportunità. La prima è che tornerò a frequentare la mia utopia calcistica. È una cosa che facevo nel Palermo, riguarda un modo di essere, di pensare di pormi davanti al calcio. Sette anni fa, ho contratto un debito con la Sampdoria che non ho risolto nella mia psiche: avevo fatto un accordo con Riccardo Garrone. Accordo dal quale sono dovuto venire meno.

Cosa significa utopia calcistica? Non vi deve allarmare. Credo che quando si lavora per una azienda che si suppone essere inferiore alle altre, io coltivo l’ambizione di pensare di essere la Juventus, la Roma, l’Inter. Non voglio considerare la Sampdoria subalterna a queste altre realtà. Qui posso coltivare e elaborare una strategia forte per essere sempre competitivi. Non è un discorso di oggi, ma spero di elaborarlo nei prossimi mesi e anni”.

Sui motivi della scelta Sampdoria

Sui motivi della scelta Sampdoria: “Uno dei motivi per cui ho scelto la Sampdoria è Giampaolo. Io credo in lui, lo conosco quando era allenatore ombra al Giulianova. Penso che Giampaolo sia il valore aggiunto di questa società. E’ un demiurgo e sarà l’uomo che forgerà un modello di gioco e un’idea di quello che dovremmo essere. Domani ci incontreremo a Milano, assieme a Carlo Osti, e finalmente lavoreremo assieme”.

Sulla dimensione della Sampdoria: “La Sampdoria viene posizionata in una griglia di partenza tra il nono e il decimo posto. È questa la battaglia che dobbiamo fare. I calciatori devono combattere contro quella dimensione che gli viene attribuita, questo è il forgiare l’idea di noi stessi. Non voglio alibi, voglio credere di essere una grade squadra con Giampaolo, i giocatori che ci sono oggi e quelli che arriveranno domani”.

Sull’aver firmato un contratto di un solo anno: “Ho firmato per un solo anno perché è una mia abitudine, odio i contratti lunghi, con Ferrero c’è stima e non c’è bisogno di un contratto lungo. Se sarò l’uomo giusto sarà il Presidente Ferrero a dirmi di restare per altri anni: non mi piacciono le battaglie legali, non mi piace impegnare la società con un contratto ingombrante. Darò alla Sampdoria un contratto in bianco già firmato, se poi lo vorranno depositare ne sarò felice”.

Sabatini sul mercato della Sampdoria

Infine Walter Sabatini ha parlato anche del mercato della Sampdoria che verrà: “Paredes? È un giocatore che ammiro molto, lo presi ad Empoli come centrocampista generico. Giampaolo lo ha inventato regista, cambiandone il corso. La Sampdoria non deve andare su questo tipo di calciatore che ha raggiunto uno stipendio veramente alto. Sarebbe un obiettivo tecnico pregiato e prezioso ma non è funzionale al progetto blucerchiato. Ci piacerebbe, ma dobbiamo pensare qualcun altro. State tranquilli che sappiamo già chi sostituirà il portiere e quello che dobbiamo fare. Auspicabilmente faremo scelte importanti.

Pecini? Ha fatto altre scelte, gli auguro imprese migliori. Seguiremo il calcio con mezzi diversi, molto. Io non ho mai utilizzato osservatori itineranti, per motivi irripetibili. Mi piace seguire tanto calcio attraverso i circuiti televisivi, non faccio girare le persone ma state tranquilli che vedremo centinaia di partite.”

Credits Foto: profilo ufficiale twitter Sampdoria

 

Comparazione quote

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here