Inter, il riscatto di Cancelo è quasi impossibile. Si punta Bereszynski – L’Inter è concentrantissima sulle ultime due giornate di campionato, dove ci si giocherà una stagione inter. I nerazzurri, con i risultati di domenica scorsa, sono tornati a pieno titolo nella lotta Champions League. E sarà duello con la Lazio di Simone Inzaghi. Questo dato per scontato che la Roma, tra Juventus e Sassuolo, faccia il punto necessario per qualificarsi aritmeticamente. Per l’Inter il primo ostacolo si chiama Sassuolo a San Siro sabato sera, poi sarà la volta dello scontro diretto dell’Olimpico di domenica 22 maggio contro la Lazio.

Il riscatto di Cancelo è sempre più complicato

Ma intanto l’Inter guarda al futuro. E se per Rafinha il riscatto a fine stagione appare molto probabile grazie ad un Barcellona più “morbido” in sede di trattative, discorso opposto va fatto per Joao Cancelo. Il terzino portoghese vorrebbe restare a  Milano, ma c’è un grosso problema da risolvere. Il riscatto, fissato a 35 milioni di euro da versare entro il 31 maggio, non può essere caricato dalla dirigenza nerazzurra nell’attuale bilancio perché troppo alto, dovendo già rientrare di una quarantina di milioni di plusvalenze. E sino ad ora le richieste di posticipare il pagamento a Luglio da parte del ds Piero Ausilio, hanno trovato il secco no dei dirigenti del Valencia. Questi, tra l’altro, avrebbero già ricevuto altre offerte per Cancelo, di importo maggiore, che complicano i piani.

L’obiettivo alternativo a Cancelo si chiama Bereszynski

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, in caso di mancato accordo per Cancelo, l’Inter avrebbe messo nel mirino Bartosz Bereszynski della Sampdoria. Il terzino destro polacco è il profilo scelto dai nerazzurri, con l’ex Legia Varsavia dotato di grande corsa, forza fisica e buona tecnica. Qui il problema si chiama Napoli, con gli azzurri che innanzitutto perderanno Maggio a scadenza di contratto. Ma anche col futuro di Hysaj tutto da scoprire, con l’albanese che potrebbe andare via dietro il pagamento della clausola rescissoria di 50 milioni di euro. Napoli che potrebbe far leva anche su Zielinski e Milik, connazionali di Bereszynski, per agevolare la trattativa. La Sampdoria valuta il suo giocatore 10 milioni di euro, come base d’asta, quotazione che potrebbe salire dopo il Mondiale di Russia dove il classe 1992 sarà impegnato con la Polonia.

Credits Foto: fcinternews.it   

Comparazione quote

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here